Avvocato Pitorri Roma Cittadinanza Italiana

Presentiamo in questo nuovo articolo un libro di recente uscita dal titolo “Storie e geografia della Cittadinanza: Ius Soli, Ius Culturae” a firma dell’Avvocato Iacopo Maria Pitorri Roma, legale immigrazionista di grande esperienza. Leggi Avvocato Pitorri Roma Cittadinanza Italiana

L’Avvocato Iacopo Maria Pitorri opera a Roma, nel suo studio a due passi dalla Stazione Termini, da oltre vent’anni. Professionista serio e sensibile, l’Avvocato è da sempre schierato al fianco dei più deboli e di chi si trova in situazioni di difficoltà estrema come può esserlo un cittadino straniero alle prese con i permessi di soggiorno. In Italia, fatta eccezione per la via del sangue che sancisce la cittadinanza in modo automatico, è possibile ottenere la cittadinanza rispettando alcuni vincoli molto stretti. Il libro dell’Avvocato Pitorri sulla Cittadinanza Italiana ha il proposito di fare chiarezza sulla materia indagando anche su quanto accade al di fuori dei nostri confini. Il libro si struttura in sei diversi capitoli che vi riportiamo qui di seguito: 


In copertina: Avvocato Pitorri libro

Capitolo 1 

L’istituto della cittadinanza nell’Impero Romano. Effetti sul sistema politico, nomine e cariche pubbliche. Connessioni tra cittadinanza aperta ed espansione del Cristianesimo

Capitolo 2 

La cittadinanza nell’attuale legislazione italiana. Evoluzione giuridica, procedimento e requisiti per l‘acquisizione della cittadinanza     

Capitolo 3

Le norme sulla cittadinanza dell’Unione Europea e le legislazioni in materia dei principali Stati Membri dell’Unione: Francia, Spagna, Germania, Polonia, Svezia, Portogallo, Grecia 

Capitolo 4

Cittadinanza negli Stati Uniti d‘America e in Gran Bretagna

Capitolo 5

I disegni e le proposte di legge presentate in Italia nelle ultime legislature con particolare riguardo allo Ius soli e Ius culturae

Capitolo 6

Conclusioni di ordine politico, amministrativo, giurisprudenziale

Come è evidente, il saggio è piuttosto approfondito anche se, per il linguaggio semplice ed intuitivo utilizzato dall’Avvocato, è destinato realmente ad una vasta platea. Il libro, che possiamo sottotitolare con Avvocato Pitorri Cittadinanza Italiana, è disponibile sul marketplace di Lulu a questo link

Avv Pitorri Via Giovanni Amendola Roma RM

Avv Pitorri Roma Pubblicazioni

Avv Pitorri Roma Permessi di Soggiorno

Avv Pitorri Roma Libro

Avv Pitorri Roma Youtube

Se hai trovato interessante l’articolo Avvocato Pitorri Cittadinanza Italiana, guarda il video qui sotto 

Pitorri Responsabilità Medica

L’argomento della malasanità è sempre sugli scudi ma quanto ne sappiamo realmente di Responsabilità Medica? Ne parliamo in questo articolo con l’Avvocato Iacopo Maria Pitorri che si è nuovamente prestato per una bella intervista di approfondimento. Leggi ora l’intervista Pitorri Responsabilità Medica

Prima di iniziare questa piccola intervista cerchiamo di chiarire il concetto di Responsabilità Medica. Cosa si intende? Possiamo così riassumere la risposta: si ha responsabilità medica quando sussiste la responsabilità professionale di chi lavora in ambito sanitario nei riguardi di pazienti a cui sono stati arrecati danni derivanti da errori, omissioni o violazione degli obblighi della professione. Partiamo proprio da qui. 

Domanda: Pittori Responsabilità Medica quando… ? 

Risposta: Quando è possibile dimostrare il nesso causale tra una lesione alla salute di un paziente e la condotta del professionista sanitario questo sia in presenza che in assenza di carenze eventuali della struttura sanitaria. 

Domanda: Per quali casistiche può essere “accusato” il personale sanitario? 

Risposta: E’ molto difficile rispondere a questa domanda, le casistiche sono le più svariate. Andiamo dalle accuse di errori diagnostici a quelli terapeutici, dall’omessa vigilanza a inadempienze varie che determinano, sempre secondo gli impianti accusatori, la responsabilità penale o civile a seguito dell’aggravamento o morte del paziente. 


Avv. Pitorri libro su lulu

Domanda: Quanto è stato importante l’introduzione del consenso informato del 2012? 

Risposta: Credo Lei si riferisca al D.L.n. 158/2012 convertito poi con modificazioni nella L. n. 189/2012 e corroborato dalla più recente L. n. 24/2017, la cosiddetta Gelli-Bianco. Beh, già con l’art. 5 della Convenzione di Oviedo del 1997 il Consenso Informato aveva il suo bel peso, essa infatti sosteneva che: 

un intervento nel campo della salute non può essere effettuato se non dopo che la persona interessata abbia dato consenso libero e informato. Questa persona riceve innanzitutto una informazione adeguata sullo scopo e sulla natura dell’intervento e sulle sue conseguenze e i suoi rischi. La persona interessata può, in qualsiasi momento, liberamente ritirare il proprio consenso. Rispondendo alla sua domanda, è stato molto importante. 

Credits: Pitorri Responsabilità Medica

Grazie mille Avvocato Pitorri!

Se ti è piaciuto l’articolo Pitorri Responsabilità Medica guarda il video qui sotto 

Iacopo Maria Pitorri Permessi di Soggiorno per Motivi di Lavoro

Un cittadino extracomunitario o apolide può fare ingresso nel nostro Paese ed ottenere il permesso di soggiorno per comprovati motivi di lavoro. Analizziamo la normativa facendo leva sulle informazioni date dall’Avvocato Iacopo Maria Pitorri. Continua a leggere l’articolo Iacopo Maria Pitorri Permessi di Soggiorno per Motivi di Lavoro

Avv Pitorri Jacopo Maria Roma Facebook

Avv Pitorri Roma Orari

Avv Pitorri Roma Permessi di Soggiorno

Avv Pitorri Via Giovanni Amendola Roma RM

Un cittadino straniero può richiedere il permesso di soggiorno per motivi di lavoro sia che si tratti di lavoro subordinato che autonomo. Come si richiede il permesso? Quali sono i requisiti? Quanto dura il permesso di soggiorno? Rispondiamo a tutte queste domande all’interno dell’articolo Iacopo Maria Pitorri Permessi di Soggiorno per Motivi di Lavoro e Avv. Pitorri Roma in Via Giovanni Amendola. 

Continua a leggere Iacopo Maria Pitorri Roma Permessi di Soggiorno per Motivi di Lavoro

Jacopo Maria Pitorri Roma Youtube

Iniziamo dalla durata. Il permesso di soggiorno per motivi di lavoro ha una durata variabile e dipende strettamente dalla tipologia di contratto che viene stipulata, in ogni caso però esso non potrà superare la durata dei due anni. Ovviamente al termine della scadenza il permesso potrà essere rinnovato. Queste le durate caso per caso: 

  • 9 mesi per i contratti di lavoro stagionali 
  • 1 anno per contratti di lavoro subordinato a tempo determinato 
  • 2 anni per contratti di lavoro subordinato a tempo indeterminato 

Il rilascio può essere ottenuto presso l’Ufficio Immigrazione della questura competente all’interno del Comune di residenza. Per richiedere il permesso è necessario consegnare l’istanza compilata e sottoscritta, la fotocopia del passaporto in corso di validità. 

Vediamo infine nell’ambito dell’articolo Iacopo Maria Pitorri Permessi di Soggiorno per Motivi di Lavoro come richiedere il rinnovo alla scadenza. Il permesso di soggiorno può essere rinnovato entro e non oltre i 60 giorni dalla scadenza del precedente presentando domanda presso la questura della provincia di residenza. Per poter procedere al rinnovo è necessario dimostrare la titolarità di un contratto di soggiorno per lavoro ed essere in possesso della documentazione attestante la disponibilità di un alloggio. 

Attenzione: non sarà possibile rinnovare il permesso di soggiorno se il cittadino straniero ha interrotto il soggiorno in Italia per più di 6 mesi consecutivi o, nel caso di permessi pari a due anni, se lo ha interrotto per più della metà. 

Hai trovato interessante l’articolo Iacopo Maria Pitorri Permessi di Soggiorno per Motivi di Lavoro? Se si, guarda il video qui sotto 


ACQUISTA SU LULU AVV. PITORRI LIBRO

Jacopo Maria Pitorri Roma Youtube

Avvocato Pitorri Roma Separazioni

L’Avvocato Iacopo Pitorri è un legale esperto in Separazioni e nel diritto di famiglia più in generale. Lo abbiamo incontrato per fargli qualche domanda sul suo lavoro e per meglio chiarire alcuni aspetti riguardanti separazioni e divorzi

Leggi l’intervista Avvocato Pitorri Roma Separazioni 

Jacopo Maria Pitorri Roma Youtube

Avv Pitorri Roma Orari

Jacopo Maria Pitorri Roma Youtube

Avv Pitorri Via Giovanni Amendola Roma RM

Avv Pitorri Jacopo Maria Roma Twitter

Avv Pitorri Roma Sanatoria

Il diritto di famiglia è una materia molto complessa e soprattutto delicata considerati gli attori in “scena”. Divorzi e separazioni infatti spesse volte chiamano in causa i minori, sempre più al centro di lotte tra genitori che non riescono a trovare un accordo. Per questo motivo, l’avvocato divorzista ha un ruolo molto importante al fine di aiutare i coniugi a trovare la migliore soluzione per se stessi e per gli eventuali figli. Analizziamo insieme all’Avvocato Pitorri questa tematica. 


Leggi il libro dell’Avvocato Iacopo Maria Pitorri, clicca qui

Procedi alla lettura dell’intervista Avvocato Pitorri Separazioni 

Domanda: Gentile Avvocato Pitorri, innanzitutto qual è la differenza sostanziale tra separazione e divorzio? 

Risposta: Si tratta innanzitutto di due istituti differenti la cui discriminante più importante è che con la separazione, marito e moglie assumono la condizione di coniugi separati, non hanno quindi più doveri coniugali da rispettare, mentre con il divorzio il matrimonio viene sciolto definitivamente. In poche parole, separandomi resto comunque un coniuge pur senza doveri, con il divorzio divento invece un ex-coniuge.  

Avv Pitorri Roma Permessi di Soggiorno

Avv Pitorri Roma Pubblicazioni

Avv Pitorri Jacopo Maria Roma Facebook

Avv Pitorri Via Giovanni Amendola Roma RM

Domanda: Nell’ambito di questa intervista Avvocato Pitorri Separazioni, abbiamo una domanda che sicuramente in molti si pongono. Cosa accade se i coniugi ci ripensano? 

Risposta: Ovviamente il ripensare ad una scelta di divisione è sempre possibile, anzi è quello che ci auspica sempre. Nel caso di una separazione ci si può riconciliare senza problemi, per il divorzio è un pò più complicato perché sarà necessario convolare nuovamente a nozze. A titolo informativo ci tengo ad invitare i lettori a leggere ulteriori approfondimenti su questo aspetto nei miei canali online, ne ho infatti parlato in altre interviste oltre che in questa attuale denominata Avvocato Pitorri Separazioni

Domanda: Quali sono “i vantaggi” per il soggetto economicamente più debole nella separazione e nel divorzio? 

Risposta: Nel caso della separazione il coniuge più debole può ottenere un assegno di mantenimento che assicuri lo stesso tenore di vita avuto durante la vita coniugale. Nel caso del divorzio, allo stesso modo, si può ottenere un assegno di divorzio. Per ottenerlo però, in questo caso, è necessario dimostrare la disparità economica dovuta ad eventuali rinunce fatte nella vita coniugale per favorire, ad esempio, la carriera dell’altro coniuge. Il coniuge più forte economicamente potrà anche concordare il pagamento in un’unica soluzione, la cosiddetta liquidazione una tantum. 

Credits Avvocato Pitorri Separazioni